nuovi filoni di ricerca

Disinformazione online, il vero problema è nelle dinamiche sociali: gli studi

Nel mondo dell’informazione online, qualità e verità non sono più requisiti fondamentali. Conta più avere ragione. Si discute del ruolo delle fake news, ma queste non sono che l’espressione di un problema che va compreso ma andando al cuore della questione, senza interpretazioni astruse. Vediamo alcuni filoni di ricerca

26 Feb 2019

Walter Quattrociocchi

ricercatore, Università ca foscari di Venezia

fake-news

Si dibatte molto, negli ultimi anni, dei danni da “fake news“,  della capacità delle bufale propagate via web, di influenzare l’opinione pubblica nelle decisioni cruciali (vedi le elezioni). Si è discusso di come limitare questi, di come ridare senso critico alle persone e tamponare questa deriva emotiva e irrazionale. Ma se le fake news invece non fossero il vero problema? Proviamo di andare alla radice della questione.

Non sono le fake news il problema

Internet e i social media hanno cambiato il mondo dell’informazione e il nostro modo di interagire. Il fenomeno è stato talmente tanto profondo e radicale che da qualche anno ci si interroga sulle sue cause e conseguenze. Nel 2016 la parola dell’anno per l’Oxford Dictionary è stata “Post-truth”, l’anno dopo il Collins elegge “fake news”. Un terremoto che ha destrutturato l’ordine precedente e aperto una voragine. Abbiamo scoperto che l’essere umano improvvisamente è irrazionale, che decide su base emotiva piuttosto che so elementi fattuali.

WHITEPAPER
CTA jolly test 3 (no topic associati)

Il punto è che le fake news non sono il problema, sono una sua espressione.

Per quanto si cerchi di mettere la polvere sotto al tappeto gli studi continuano ad andare nella direzione opposta. Sembra sempre più chiaro che la radice del fenomeno che stiamo vivendo sia nella polarizzazione delle opinioni, nel cosiddetto fenomeno delle “echo chamber” [1].

Attraverso Internet siamo immersi in un mondo costantemente iperconnesso in cui possiamo interagire con chiunque e arrivare a qualunque informazione disponibile con il minimo sforzo.

E’ aumentata incredibilmente l’offerta di fonti. Alla fine è semplice, ognuno su Internet è potenzialmente produttore e consumatore di contenuti. E’ la popolarità, il numero di like che fa emergere gli argomenti degni di nota. L’utente ha un’enorme offerta in termini di contenuti e si fatica a capire quale sia un metodo valido per farlo muovere in questi meandri.

Questo cambio di paradigma non ha fatto prigionieri. Chi prima svolgeva un ruolo di intermediario si ritrova esautorato senza capirne a pieno le ragioni.

Qualità e verità non sono più requisiti fondamentali

Il business model premia il numero di like, ma in un mondo dove un uovo è l’immagine più cliccata di Instagram, la qualità o la tanto ricercata verità non sembrano essere requisiti fondamentali.

Le reazioni sono variegate c’è chi vorrebbe fermare il tempo, c’è chi vorrebbe cambiare la testa dei consumatori di informazioni, c’e anche chi li insulta. Ma c’è anche chi ha abbracciato il cambiamento e ha cominciato a fornire servizi adatti a questo nuovo mercato.

I social sembrano favorire la comunicazione che agisce sull’emotività e ogni iniziativa personale trova la sua ragion d’essere e il suo seguito. Troll che si compiacciano di far passare per “creduloni” gli altri giocando sui temi caldi, guru che si inebriano sotto i fumi della polarizzazione, l’insulto facile, fino ad arrivare alla calunnia. A volte basta sollevare una discussione ad arte per provocare una reazione aumentando le divisioni e non sempre lo strumento impiegato è una notizia falsa.

L’importante è avere ragione

Non importa se l’informazione sia vera o falsa, non importa che ci siano versioni diverse, a contrasto, l’importante è aver ragione (anche dove torto o ragione non necessariamente ci sono). Cerchiamo informazioni che diano supporto alle nostre credenze. Su internet le troviamo molto velocemente.

Ci accodiamo ad un filone narrativo sia esso una pagina, un blog e liberi dai limiti geografici troviamo anche persone che sono finite li per lo stesso nostro motivo e cosi nasce il sodalizio. Insieme si coopera per rinforzare il credo condiviso.

Studiare e comprendere le dinamiche sociali

Questo scenario non è certo privo di controindicazioni. Risulta molto fragile, volubile, impaziente.

C’è chi addirittura ipotizza una possibilità di attacchi mirati attraverso i social per deviare l’opinione pubblica ed eventualmente influenzare le scelte importanti, tipo quelle elettorali. [2]

Purtroppo scientificamente non è possibile avere un riscontro, perché mancano i dati. Per riuscire a capire se davvero le notizie sui social influenzano il comportamento elettorale dovremmo sapere sia cosa ha letto un utente sia cosa ha poi votato. Però siamo ora in grado di capire meglio le dinamiche di come evolvono le pagine in base al tipo di contenuto che propongono e che tipo di utenti attraggono. [3]

Abbiamo una necessità profonda di capire cosa sta succedendo, ma capirlo davvero e non inventarci interpretazioni astruse. Nello specifico abbiamo elaborato un algoritmo in grado di prevedere la popolarità di una pagina, calcolando il numero di commenti che i post riceveranno, con un altissimo livello di precisione.

E’ fondamentale studiare le dinamiche sociali, capirle in maniera precisa e puntuale.

Questo è l’approccio che ha adottato l’autorità garante per le comunicazioni (AGCOM) con il suo ultimo Report sull’informazione e le piattaforme digitali. Nel rapporto si nota una crescita della quantità dei contenuti, ma non della loro qualità.

Il ruolo dei bot

Anzi, si nota che le difficoltà  di monetizzazione dei contenuti e l’abbassamento degli investimenti nell’informazione potrebbero aver inficiato sulla qualità  e l’accuratezza delle informazioni che potrebbero essere tra i motivi della sfiducia verso il sistema informativo tradizionale.

Recentemente abbiamo improntato anche un nuovo filone di ricerca orientato a capire il ruolo dei BOT, account falsi usati per influire sulla popolarità di alcuni contenuti.

Riconoscere un bot è difficile per un essere umano, figuriamoci per un algoritmo.

Con un accuratezza bassa si possono scambiare umani per bot e viceversa. Se poi si cerca di capire il meccanismo di diffusione e la loro influenza sul dibattito pubblico attraverso i social è ancora più importante essere precisi. Il nostro approccio sfrutta la regolarità e la sincronizzazione di questi BOT e l’accuratezza che abbiamo raggiunto è molto promettente.

Stay tuned.

________________________________________________________

BIBLIOGRAFIA

1 Cota, W., Ferreira, S. C., Pastor-Satorras, R., & Starnini, M. (2019). Quantifying echo chamber effects in information spreading over political communication networks. arXiv preprint arXiv:1901.03688.

2 Bovet, A., & Makse, H. A. (2019). Influence of fake news in Twitter during the 2016 US presidential election. Nature communications, 10(1), 7.

3 Zaccaria, A., Del Vicario, M., Quattrociocchi, W., Scala, A., & Pietronero, L. (2019). PopRank: Ranking pages’ impact and users’ engagement on Facebook. PloS one, 14(1), e0211038.

WHITEPAPER
CTA jolly test 1 (no topic associati)
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Speciale PNRR

Tutti
Incentivi
PA
Sostemibilità
Analisi
Formazione
Salute digitale
Sicurezza
Sostenibilità
Digital Economy
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr
Formazione
Trasferimento tecnologico, il Mise mette sul piatto 7,5 milioni
Strategie
PSN e Strategia Cloud Italia: a che punto siamo e come supportare la PA in questo percorso
Dispersione idrica
Siccità: AI e analisi dei dati possono ridurre gli sprechi d’acqua. Ecco gli interventi necessari
PNRR
Cloud, firmato il contratto per l’avvio di lavori del Polo strategico
Formazione
Competenze digitali, stanziati 48 milioni per gli Istituti tecnologici superiori
Iniziative
Digitalizzazione delle reti idriche: oltre 600 milioni per 21 progetti
Competenze e competitività
PNRR, così i fondi UE possono rilanciare la ricerca e l’Università
Finanziamenti
PNRR, si sbloccano i fondi per l’agrisolare
Sanità post-pandemica
PNRR, Missione Salute: a che punto siamo e cosa resta da fare
Strategie
Sovranità e autonomia tecnologica nazionale: come avviare un processo virtuoso e sostenibile
La relazione
Pnrr e PA digitale, l’alert della Corte dei conti su execution e capacità di spesa
L'editoriale
Elezioni 2022, la sfida digitale ai margini del dibattito politico
Strategie
Digitale, il monito di I-Com: “Senza riforme Pnrr inefficace”
Transizione digitale
Pnrr: arrivano 321 milioni per cloud dei Comuni, spazio e mobilità innovativa
L'analisi I-COM
Il PNRR alla prova delle elezioni: come usare bene le risorse e centrare gli obiettivi digitali
Cineca
Quantum computing, una svolta per la ricerca: lo scenario europeo e i progetti in corso
L'indice europeo
Desi, l’Italia scala due posizioni grazie a fibra e 5G. Ma è (ancora) allarme competenze
L'approfondimento
PNRR 2, ecco tutte le misure per cittadini e imprese: portale sommerso, codice crisi d’impresa e sismabonus, cosa cambia
Servizi digitali
PNRR e trasformazione digitale: ecco gli investimenti e le riforme previste per la digitalizzazione della PA
Legal health
Lo spazio europeo dei dati sanitari: come circoleranno le informazioni sulla salute nell’Unione Europea
Servizi digitali
PNRR e PA digitale: non dimentichiamo la dematerializzazione
Digital Healthcare transformation
La trasformazione digitale degli ospedali
Governance digitale
PA digitale, è la volta buona? Così misure e risorse del PNRR possono fare la differenza
Servizi digitali
Comuni e digitale, come usare il PNRR senza sbagliare
La survey
Pnrr e digitale accoppiata vincente per il 70% delle pmi italiane
Missione salute
Fascicolo Sanitario Elettronico alla prova del PNRR: limiti, rischi e opportunità
Servizi pubblici
PNRR: come diventeranno i siti dei comuni italiani grazie alle nuove risorse
Skill gap
PNRR, la banda ultra larga crea 20.000 nuovi posti di lavoro
Il Piano
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUMPA2022
PNRR e trasformazione digitale: rivedi i Talk di FORUM PA 2022 in collaborazione con le aziende partner
I contratti
Avio, 340 milioni dal Pnrr per i nuovi propulsori a metano
Next Generation EU
PNRR, a che punto siamo e cosa possono aspettarsi le aziende private
Fondi
Operativo il nuovo portale del MISE con tutti i finanziamenti per le imprese
Servizi comunali
Il PNRR occasione unica per i Comuni digitali: strumenti e risorse per enti e cittadini
Healthcare data platform
PNRR dalla teoria alla pratica: tecnologie e soluzioni per l’innovazione in Sanità
Skill
Competenze digitali, partono le Reti di facilitazione
Gli obiettivi
Scuola 4.0, PNRR ultima chance: ecco come cambierà il sistema formativo
Sistema Paese
PNRR 2, è il turno della space economy
FORUM PA 2022
FORUM PA 2022: la maturità digitale dei comuni italiani rispetto al PNRR
Analisi
PNRR: dalla Ricerca all’impresa, una sfida da cogliere insieme
Innovazione
Pnrr, il Dipartimento per la Trasformazione digitale si riorganizza
FORUM PA 2022
PA verde e sostenibile: il ruolo di PNRR, PNIEC, energy management e green public procurement
Analisi
PNRR, Comuni e digitalizzazione: tutto su fondi e opportunità, in meno di 3 minuti. Guarda il video!
Rapporti
Competenze digitali e servizi automatizzati pilastri del piano Inps
Analisi
Attuazione del PNRR: il dialogo necessario tra istituzioni e società civile. Rivedi lo Scenario di FORUM PA 2022
Progetti
Pnrr, fondi per il Politecnico di Torino. Fra i progetti anche IS4Aerospace
Analisi
PNRR, Colao fa il punto sulla transizione digitale dell’Italia: «In linea con tutte le scadenze»
La Svolta
Ict, Istat “riclassifica” i professionisti. Via anche al catalogo dati sul Pnrr
Analisi
Spazio, Colao fa il punto sul Pnrr: i progetti verso la milestone 2023
FORUM PA 2022
Ecosistema territoriale sostenibile: l’Emilia Romagna tra FESR e PNRR
Il Piano
Innovazione, il Mise “centra” gli obiettivi Pnrr: attivati 17,5 miliardi
Analisi
PNRR: raggiunti gli obiettivi per il primo semestre 2022. Il punto e qualche riflessione
Analisi
PNRR: dal dialogo tra PA e società civile passa il corretto monitoraggio dei risultati, tra collaborazione e identità dei luoghi
Webinar
Comuni e PNRR: un focus sui bandi attivi o in pubblicazione
Analisi
Formazione 4.0: cos’è e come funziona il credito d’imposta
PA e Sicurezza
PA e sicurezza informatica: il ruolo dei territori di fronte alle sfide della digitalizzazione
PA e sicurezza
PNRR e servizi pubblici digitali: sfide e opportunità per Comuni e Città metropolitane
Water management
Water management in Italia: verso una transizione “smart” e “circular” 
LE RISORSE
Transizione digitale, Simest apre i fondi Pnrr alle medie imprese
Prospettive
Turismo, cultura e digital: come spendere bene le risorse del PNRR
Analisi
Smart City: quale contributo alla transizione ecologica
Decarbonizzazione
Idrogeno verde, 450 milioni € di investimenti PNRR, Cingolani firma
Unioncamere
PNRR, imprese in ritardo: ecco come le Camere di commercio possono aiutare
I fondi
Industria 4.0: solo un’impresa su tre pronta a salire sul treno Pnrr

Articoli correlati

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link